Convertire disco VMDK VMware a disco Hyper-V

La conversione che almeno una volta nella vita dovete provare

Mi è capitato di dover convertire un disco VMware VMDK per poterlo montare su una virtual machine Hyper-V, non chiedete il perché.
Dovevo portare una VM Vmware su piattaforma Microsoft Hyper-V senza dover reinstallare tutta la suddetta virtual machine.

Cosa serve:
– Microsoft Virtual Machine Converter 3.0 (scaricabile QUI)
– Una powershell come amministratore
– Tempo

Allora, previi ovvi backup, disinstallare VMware Tools dalla VM che vogliamo convertire, quindi spegnerla.
Installare Microsoft Virtual Machine Converter.
Lanciare una powershell con privilegi di amministrazione (pulsante destro “Esegui come amministratore”) e scrivere i seguenti comandi:
– cd “C:\Program Files\Microsoft Virtual Machine Converter”
– import-module .\MvmcCmdlet.psd1
– get-command -module Mvmc*

Dovrebbero essere visualizzate alcune righe con nomi tipo Convert-Mvmc….

Lanciare quindi la supenda conversione con il comando:
– ConvertTo-MvmcVirtualHardDisk -SourceLiteralPath “C:\PERCORSO1\DISCO.VMDK” -DestinationLiterlPath “C:\PERCORSO2\DISCO” -VhdType DynamicHardDisk -VhdFormat Vhdx

Attendere la conversione.
Ovviamente “C:\PERCORSO1” è la cartella dove si trova il disco da convertire mentre “C:\PERCORSO2” è la cartella di destinazione del disco convertito.

Così si riesce ad effettuare la conversione da VMDK a VHDX.

Mi raccomando di disinstallare i VMware Tools prima della conversione.
In ogni caso l’avvio della VM in Hyper-V non è garantito: dipende dalla configurazione hardware con la quale è stata creata la macchina virtuale.
Purtroppo non vi è modo di sapere in anticipo se la macchina possa partire o meno: quanto più standard è stata creata tanto più c’è la possibilità che non incontriate problemi.

Disclaimer: non sono responsabile di danni o perdite di dati. Siete responsabili dei vostri dati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *